L'isola vulcanica rifugio del dio Efesto

L'Isola di Lemnos

L'isola di Lemnos - o Lemno- si trova tra le isole di Lesvos e Samothraki nel mar Egeo Settentrionale.

Poco distante dalle stretto dei Dardanelli, con la sua superficie di 482 km² è l'ottava isola della Grecia in ordine di grandezza.

Si tratta di un'isola di origine vulcanica, pianeggiante ad est e montuosa ad ovest; le sue coste frastagliate offrono innumerevoli spiagge di varie tipologie (rocciose, sabbiose), con porti naturali protetti da alti promontori e con acque cristalline ottimali per le attività acquatiche.

Rinomata per la grande produzione di miele, formaggio e vino, Lemnos ha ospitato la civiltà fin dall'età del Bronzo.

Numerosi resti delle antiche civiltà sono infatti state ritrovate in diverse parti dell'isola; in particolare annoveriamo i siti archeologici di Poliochni, di Ifestia e di Kavirio.

Secondo la mitologia, fu abitata dal dio Efesto- dio del fuoco e dei metalli- rimasto zoppo dopo la caduta dall'Olimpo, da cui Zeus lo aveva cacciato per avergli disobbedito.

Si narra che il dio insegnò agli abitanti di Lemno a forgiare i metalli e fu talmente un abile artigiano che fu poi riammesso tra gli dei.


Offerte Hotel